Chi sono ?

Mi chiamo Marco Bächtold. 
Per tutti sono il Marchino.
Sono nato nel 1955 e da fine dello scorso anno ,sono a beneficio della pensione. 
Dopo le elementari e le cinque ginnasio ho trovato un posto come apprendista in elettronica presso la ditta AGIE di Losone dove ho lavorato fino al pensionamento per ben 45 anni. A fine tirocinio la direzione di AGIE mi ha proposto  di lavorare nel laboratorio di ricerche e sviluppo. All'inizio lavoravo nei "progetti speciali" dove si realizzavano richieste specifiche dei clienti e la cosa bella che poi si andava a metterla in funzione presso il cliente .
Chiuso per motivi sconosciuti questo reparto sono passato allo sviluppo dei generatori , parte fondamentale delle macchine prodotte a Losone . 
In questo reparto ho avuto la fortuna di lavorare per un lungo periodo  per la nuova ditta acquisita a Pechino da parte di Georg Fischer .
Durante il mio soggiorno in Cina ho appreso ai colleghi cinesi come si costruiscono e si programmano i simulatori che servono ai test finali delle macchine prima dell'installazione presso i clienti.
Ho anche conseguito il diploma per l'insegnamento agli apprendisti in elettronica e questo mi ha dato tanto a livello personale.
Nella vita privata ho sempre avuto la passione ,già da giovane, per l'aviazione ; ho praticato per un lungo periodo il modellismo che negli scorsi anni ho dovuto abbandonare a seguito dei traslochi . Ho conseguito il brevetto "una stella" nello sport subacqueo.
Ora che sono in pensione pratico la stampa 3D e recentemente mi sono acquistato la seconda stampante molto performante.
Realizzo a richiesta  lavori di stampa e le soddisfazioni giungono tramite i giudizi di chi mi ordina le stampe. 



La stampa 3D


La stampa 3D, chiamata anche produzione additiva, è un processo per creare oggetti solidi tridimensionali partendo  da un file digitale. La creazione di un oggetto stampato in 3D è
ottenuta mediante processi additivi (FDM Fused deposition modeling - modellazione a deposizione fusa) in quanto l'oggetto viene creato disponendo strati di materiale fino alla creazione dell'oggetto. Ognuno di questi strati può essere visto come una sezione trasversale orizzontale dell'oggetto finale. La stampa 3D consente di produrre forme complesse utilizzando meno materiale rispetto ai metodi di produzione tradizionali.